ANMIG Sezione di Varese
 

Progetti
Partenza sprint per il monumento

Cinque minuti a colloquio con il sindaco Attilio Fontana ed eravamo già fuori della porta. In senso positivo, perché la nostra proposta ha avuto subito un consenso entusiasta. “Sono molto felice che Varese si arricchisca di un nuovo monumento, opera di una brava artista varesina, che ricorda il sacrificio e la sofferenza di chi ha combattuto per il dovere e per la libertà”. L’idea di un monumento dedicato a mutilati e invalidi di guerra è così entrata nella fase di realizzazione.
Il giorno dopo l’ingegner Andreoli del comune ha risposto alla nostra istanza incaricando l’architetto Maritan per un sopralluogo. Tre gli spazi individuati nei pressi della sede storica di via dei bersaglieri (vedi allegati).
Ha vinto “sotto la magnolia”, postazione scelta dalla stessa artista, Stella Ranza. Il basamento non sarà più di un metro come pensato in un primo momento, ma della stessa altezza del muretto già esistente. L’angelo ferito, che reca al petto la sua ala spezzata, sarà a grandezza naturale.
Con l’architetto Maritan abbiamo già concordato i due momenti previsti della cerimonia: quello ufficiale il 4 novembre, in occasione del centenario dell’inizio della prima guerra mondiale, e quello “spettacolare” della cottura dell’opera e sua apertura in pubblico, che avverrà uno o due giorni prima.
Uno spettacolo di pochi secondi, che saranno indimenticabili. Ma ne riparleremo a tempo debito. Così come per la cerimonia, ancora da costruire.
(aprile 2015)

Altri articoli sullo stesso argomento:
> Un monumento per l'ANMIG Varese

    monumento    

 

> Pietre della memoria

> Monumento Anmig

> Nuovo sito Anmig

Galleria immagini
(cliccare per ingrandire)

Ingrandisci la foto

Esploratori della memoria 2015