ANMIG Sezione di Varese
 

Progetti
Pietre della Memoria,
il primo logo a Varese

Il progetto Pietre della memoria, ideato da Remo Gasperini, presidente di Anmig Umbria, è nato da un’idea lungimirante, che oggi, sorretti dall’entusiasmo di migliaia di giovani studenti, possiamo dire geniale. A Varese, sinceramente, abbiamo fatto un po’ fatica a capirne la potenzialità, ma poi quando siamo scesi in campo abbiamo assolto il nostro dovere fino in fondo: duecento pietre censite in una sola tornata scolastica, su un territorio limitato della nostra piccola provincia. A livello nazionale si sta costruendo un archivio di grande importanza, e la futura attività di Anmig dovrà tenere conto del lavoro svolto da insegnanti e studenti, per approfondirne i contenuti. Il progetto prevedeva, e prevede, perché ancora attivo in tutta Italia, il censimento di pietre, monumenti, lapidi che ricordano il sacrificio di  tanti italiani nella prima e nella seconda guerra mondiale. E oggi, a partire dal giorno della celebrazione del IV novembre, un’altra segnalazione attende i nuovi “esploratori della memoria” del territorio varesino: la statua di Stella Ranza, il suo angelo ferito che rappresenta mutilati e invalidi di guerra di tutte le guerre. Un'altra pietra che andrà ad aggiungersi alle altre già censite. Ma questa ha una particolarità. È la prima che nasce con impresso il logo di Pietre della Memoria. Adesso occorre approfondire. Arte, storia, valori. Ragazzi, ce n’è di lavoro, quest’anno.
(ottobre 2015)

Altri articoli sullo stesso argomento:
> 230 giovani impegnati con le Pietre della Memoria
> Oltre 6000 euro di premi per gli Esploratori della memoria
(vai alla Galleria immagini) >>
(vai all'elenco dei premiati) >>
(consulta la classifica ufficiale) >>

    Pietre della memoria    

 

> Pietre della memoria

> Monumento Anmig

> Nuovo sito Anmig

Galleria immagini
(cliccare per ingrandire)

Ingrandisci la foto

Esploratori della memoria 2015