ANMIG Sezione di Varese
 

Chi siamo
La Sezione di Varese

Storia della sezione
Il 29 aprile 1917 in Milano, ancora in pieno conflitto mondiale, al n. 8 di via Silvio Pellico, nasceva l’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra (A.N.M.I.G.). In breve in ogni provincia sorsero sezioni locali. Quella di Varese fu costituita il 3 novembre 1918. Il 2 giugno 1940 fu inaugurata, grazie in particolare al contributo di privati, una sede rappresentata dall’edificio di via dei Bersaglieri 3, dove oggi operano gli uffici della cultura del Comune di Varese.

La facciata della sede di Varese

Nell’anno 2000 fu costituita a livello nazionale una Fondazione con lo scopo di raccogliere i discendenti dei soci, e nel 2009 fu sancita la possibilità agli iscritti alla Fondazione di iscriversi all’Anmig. Ciò che sta avvenendo oggi è un progressivo e naturale inserimento nell’Anmig degli iscritti alla Fondazione, che ne vanno a ricoprire cariche e compiti direttivi. Per la prima volta la sezione di Varese, così come già molte altre in Italia, dal 2014 ha come presidente un iscritto alla Fondazione.

Il Consiglio Direttivo
Presidente: Fiorenzo Croci (Fondazione)
Vice-presidente: Ambrogio Vaghi (Anmig)
Segretaria: Federica Lucchini (Fondazione)
Economo: Matteo Croci (Fondazione)
Consigliera: Ivone Trebbi (Anmig)
Consigliere supplente: Luigi Roi (Fondazione)

La storia dei padri
La Fondazione che riunisce figli, nipoti e pronipoti di mutilati e invalidi di guerra, avrebbe dovuto sorgere prima, per avere adesso idee più chiare sulla propria identità. In tanti anni di frequentazione, nella sede cittadina (...)
(leggi l'articolo di Fiorenzo Croci) >>

    facciata sede Anmig Varese    

 

> Chi sono mutilati e invalidi di guerra

> Statuto dell'ANMIG

> Statuto della Fondazione

> La Sezione di Varese

> La storia dei padri